Pagina di test articolo: consente di visualizzare il contenuto dell’articolo senza doverlo rendere pubblico e quindi visibile a tutti. Questa pagina non ha la stessa intestazione dell’articolo così come sarà pubblicato, e serve solo alla valutazione dei contenuti. Impaginazione a cura di Paolo Mazzei

Carcharodus alceae

di Tiziana Dinolfo

Carcharodus alceae, descritto da Esper nel 1780, è distribuita nell’Europa centrale e meridionale fino al nord dell’India e alla Cina.

Le sue piante alimentari appartengono alla famgilia delle Malvaceae, e in particolare ai generi Malva e Althaea, entrambi con diverse specie spontanee in Europa.

Depone anche su altre malvacee importate e coltivate come ornamentali, come la malvarosa (Alcea rosea), e colonizza frequentemente, soprattutto nell’Europa meridionale, anche i giardini in ambienti urbani e i bordi di strada, molto ricchi in malvacee.

Abutilon theophrasti è una malvacea di origina asiatica importata, ed infestante, in nord America e nell’Europa meridionale e sud-orientale. In Italia è diffusa ovunque al di sotto dei 300 m di quota, in particolare nelle culture a ciclo primaverile-estivo. Viene utilizzata come pianta alimentare da Carcharodus alceae.

La femmina depone le uova ad una ad una sulle foglie delle piante alimentari, di solito sulla pagina superiore.

Qui è ripresa in deposizione su Abutilon theophrasti.

Uova:

La larva di prima età, L1,  .

Larva L2:

Larva L3:

Larva L3

Larva L4:

Larva L5:

Rifugio larvale:

Pupa:

Pupa: